Fiumi di parole.

Ask me anything  

Sara, 21 anni ma ne dimostro molti meno. Sono una persona totalmente emotiva, mi emozionano le piccole cose, credo nelle persone nonostante mi abbiano quasi tutti sempre fatto del male. Amo, amo tanto, amo forte... Amo fino a consumarmi... Credo nei sentimenti veri che niente e nessuno può fermare, nemmeno la distanza. “Occhi verdi che quando li spalanca prendono tutto il viso. Capelli rossi che quando li scioglie l'alba ti viene addosso.” - Bianca come il latte rossa come il sangue.


q8-kuwaiti:

n0ot-no0t:

vmagazine:

Dr Bhagavan Antle of The Institute of Greatly Endangered and Rare Species (T.I.G.E.R.S), photographs 4 varieties of Bengal tigers

This is GORGEOUS

*printer running out of ink*

(Fonte: vmagazine, via shirobaara)

— 1 giorno fa con 417348 note

<3
Somos Poesia en Facebook
Somos Poesia en Twitter

<3

Somos Poesia en Facebook

Somos Poesia en Twitter

(Fonte: somospoesia, via chiudigliocchievolavia)

— 1 giorno fa con 144 note
eralamiapatria:

INGHILTERRA E FRANCIA HANNO DECISO SBARRAMENTI (RETI E FILO SPINATO) A CALAIS PER IMPEDIRE L’INVASIONE DEI CLANDESTINI.
lunedì 22 settembre 2014
Mentre l’Italia del governo Renzi finanzia la missione Mare Nostrum per far arrivare nel Bel Paese decine di migliaia di extracomunitari, l’Inghilterra assieme alla Francia finanziano reti antisfondamento per impedire ai clandestini di accedere al porto di Calais per imbarcarsi illegalmente sui mercantili diretti in Inghilterra.
La Gran Bretagna, infatti, ha deciso di finanziare una missione bilaterale con la Francia per rendere piu’ sicuro il porto. La situazione e’ peggiorata dopo la chiusura del centro di Sangatte. Almeno diecimila clandestini sarebbero pronti per partire verso Dover.
Così, sono stati stanziati quindici milioni di euro per fermare questa invasione da Calais verso l’Inghilterra. E’ quanto hanno deciso insieme Francia e Regno Unito per “securizzare” il porto della cittadina francese.
La missione durera’ tre anni. Per adesso, solo il Regno Unito ha parlato del suo contributo economico mentre ancora non e’ chiaro quanto sara’ l’apporto dei transalpini.
L’annuncio arriva dopo le minacce del sindaco UMP Natacha Bouchart di bloccare i traffici portuali, reiterate dall’inizio di settembre.
Dopo tre settimane di trattative, sabato e’ arrivata la firma dell’accordo. Al momento sarebbero satti individuati almeno 1.500 extracomunitari clandestini arrivati dall’Italia e provenienti soprattutto da Eritrea e Sudan, in cerca di un passaggio a prezzi elevatissimi (anche mille euro per pochi chilometri) e in condizioni estreme in qualche camion diretto a Dover.
Per evitare gli assalti in massa ai centri di accoglienza e i conseguenti scontri tra migranti e polizia, il direttore dell’autorita’ portuale Jean-Marc Puissesseau propone d’innalzare una rete alta quattro metri con sensori e sbarramenti in filo spinato che possano rispondere “ai ripetuti assalti in massa” al porto. 
Uno sbaramento in tutto e per tutto simile a quello innalzato dalla polizia spagnola nell’enclave di Melilla. 
Redazione Milano. 

eralamiapatria:

INGHILTERRA E FRANCIA HANNO DECISO SBARRAMENTI (RETI E FILO SPINATO) A CALAIS PER IMPEDIRE L’INVASIONE DEI CLANDESTINI.

lunedì 22 settembre 2014

Mentre l’Italia del governo Renzi finanzia la missione Mare Nostrum per far arrivare nel Bel Paese decine di migliaia di extracomunitari, l’Inghilterra assieme alla Francia finanziano reti antisfondamento per impedire ai clandestini di accedere al porto di Calais per imbarcarsi illegalmente sui mercantili diretti in Inghilterra.

La Gran Bretagna, infatti, ha deciso di finanziare una missione bilaterale con la Francia per rendere piu’ sicuro il porto. La situazione e’ peggiorata dopo la chiusura del centro di Sangatte. Almeno diecimila clandestini sarebbero pronti per partire verso Dover.

Così, sono stati stanziati quindici milioni di euro per fermare questa invasione da Calais verso l’Inghilterra. E’ quanto hanno deciso insieme Francia e Regno Unito per “securizzare” il porto della cittadina francese.

La missione durera’ tre anni. Per adesso, solo il Regno Unito ha parlato del suo contributo economico mentre ancora non e’ chiaro quanto sara’ l’apporto dei transalpini.

L’annuncio arriva dopo le minacce del sindaco UMP Natacha Bouchart di bloccare i traffici portuali, reiterate dall’inizio di settembre.

Dopo tre settimane di trattative, sabato e’ arrivata la firma dell’accordo. Al momento sarebbero satti individuati almeno 1.500 extracomunitari clandestini arrivati dall’Italia e provenienti soprattutto da Eritrea e Sudan, in cerca di un passaggio a prezzi elevatissimi (anche mille euro per pochi chilometri) e in condizioni estreme in qualche camion diretto a Dover.

Per evitare gli assalti in massa ai centri di accoglienza e i conseguenti scontri tra migranti e polizia, il direttore dell’autorita’ portuale Jean-Marc Puissesseau propone d’innalzare una rete alta quattro metri con sensori e sbarramenti in filo spinato che possano rispondere “ai ripetuti assalti in massa” al porto. 

Uno sbaramento in tutto e per tutto simile a quello innalzato dalla polizia spagnola nell’enclave di Melilla. 

Redazione Milano. 

— 1 giorno fa con 2 note
Dovresti leggere &#8220;Hope.&#8221; su #wattpad #werewolf http://w.tt/1uFaovK

Dovresti leggere “Hope.” su #wattpad #werewolf http://w.tt/1uFaovK

— 1 settimana fa
#wattpad  #werewolf 
Dovresti leggere &#8220;Hope.&#8221; su #wattpad #werewolf http://w.tt/1nQU0TZ

Dovresti leggere “Hope.” su #wattpad #werewolf http://w.tt/1nQU0TZ

— 1 settimana fa
#wattpad  #werewolf 
"Volevo solo scivolarti tra le braccia e sentirti dire tutto passa, tutto passa, pure se non era vero, tutto passa, certo, tranne noi."

Giulia Carcasi. (via elasciamolecaderequestestelle)

Io amo, amo da morire questa frase.

(via vivoperscoprireilfuturo)

(via cose-di-ogni-adolescente)

— 1 settimana fa con 3338 note